Haiti: peggiora la crisi nel Paese. Msf apre nuovo ospedale traumatologico a Tabarre

Si aggrava la crisi politica ed economica ad Haiti che sta mettendo a dura prova l’intero sistema di cure nel Paese. In questo contesto, Medici senza frontiere (Msf) apre un nuovo ospedale traumatologico nell’area di Tabarre, a Port-au-Prince. L’ospedale – si legge in un comunicato dell’organizzazione – è specializzato nel trattamento di pazienti con ferite potenzialmente letali, incluse fratture esposte e ferite da armi da fuoco. Nei primi cinque giorni di attività, riprese il 27 novembre, l’ospedale ha ricoverato 21 pazienti, metà dei quali con ferite causate dalla violenza. “Con l’apertura dell’ospedale traumatologico d’emergenza a Tabarre stiamo rispondendo ad un bisogno essenziale, ma non basta – dichiara Jane Coyne, capo missione di Msf ad Haiti -. Il Paese sta affrontando una grave crisi economica e politica e gli ospedali faticano a rimanere aperti”. Il sistema sanitario di Haiti, infatti, non riesce più a coprire le esigenze. Da settembre, le strade sono state regolarmente bloccate da barricate di pneumatici incendiati, cavi e addirittura muri costruiti nottetempo. Questo ha reso complicato per le ambulanze muoversi e per le strutture sanitarie ricevere benzina, ossigeno, sangue, farmaci e altre forniture. “Grazie alla buona reputazione di Msf ad Haiti, i nostri veicoli vengono generalmente rispettati e riescono ad attraversare le barricate – dice Ella Lambe, coordinatrice Msf del progetto nella citta di Port-à-Piment -. Ma alcuni centri sanitari dove abbiamo trasferito i nostri pazienti sono stati saccheggiati e alcuni dei nostri veicoli sono stati presi a sassate”. “Prima riuscivamo a trasferire i pazienti in un’altra struttura sanitaria per casi urgenti come un parto cesareo entro un’ora – racconta Lambe -. Adesso ci impieghiamo dalle tre alle cinque ore per raggiungere un ospedale che possa curarli”. Il nuovo ospedale, aperto nell’area di Tabarre, impiega uno staff medico di 170 persone, tra cui otto chirurghi e ospita 25 posti letto, ma si prepara a raddoppiare a breve la propria capacità.

 

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy